Per contattare la redazione di Italiaskiroll scrivi a: italiaskiroll@rocketmail.com

Skiroll: Orlandi e Delpero vincono a Garniga la prova in tecnica classica

Luca Orlandi Luca Orlandi

Sul Monte Bondone è calato ufficialmente il sipario sulla stagione agonistica dello skiroll, con l’ultimo atto della Coppa Italia che ha avuto il compito di assegnare gli scudetti 2015. Una sfida sugli 11 km a tecnica classica con partenza mass start, che ha avuto come centro nevralgico il comune di Garniga Terme, già in passato catalizzatore di tante sfide di questa disciplina, e quest’anno chiamato in causa per porre il sigillo su un’annata davvero intensa.

Una gara in salita, con arrivo previsto in località Viote del Bondone, dove ha primeggiato un fondista che è cresciuto agonisticamente su queste piste, ovvero l’alfiere delle Fiamme OroLuca Orlandi, capace di vincere in solitaria la gara organizzata dal Team Futura. Sul traguardo ha preceduto di 44 secondi il bergamasco Richard Tiraboschi, che ha superato allo sprint il suo conterraneo, ora con passaporto trentino, Bruno Carrara. Grazie ai punti ottenuti con il secondo posto Tiraboschi si è aggiudicato così la Coppa Italia 2015 assoluta, la prima della sua carriera, superando in classifica generale il cuneese Emanuele Becchis, che aveva un vantaggio prima del via di 40 punti, ma giunto alle Viote del Bondone solo in quattordicesima piazza. Per il piemontese la soddisfazione comunque di aver disputato una super stagione, con tante vittorie nelle sprint di Coppa del Mondo e, soprattutto, ai campionati mondiali.

In campo femminile altra affermazione trentina, o meglio solandra, grazie a Cristina Delpero del Monte Giner, che ha vinto allo sprint la sfida ladies che si disputava su un percorso di 8 km.
I 170 partecipanti, partiti in gruppo da Garniga Terme, appena la pendenza si è accentuata il gruppone ha iniziato a disgregarsi con Orlandi, Tiraboschi, Carrara subito a fare l’andatura, con il resto del gruppo che ha perso contatto. A metà gara circa Luca Orlandi ha forzato il ritmo e per gli avversari non c’è stato nulla da fare. Il poliziotto che nello skiroll difende i colori dello sci club Montebelluna, reduce da una settimana di allenamento intensivo in ghiacciaio, da quel momento ha fatto gara solitaria, chiudendo la sua prova con il tempo di 44’46”58. Inizialmente aveva provato a rispondergli Richard Tiraboschi, ma poi ha pagato lo sforzo e con il conterraneo Bruno Carrara hanno fatto coppia fissa fino al traguardo, quando Tiraboschi ha deciso di sprintare per guadagnare punti in previsione Coppa Italia, agguantando così la piazza d’onore con 44 secondi di ritardo. Subito dietro Bruno Carrara, quindi quarto a 1’19” Alberto Dalla Via del Centro sportivo Bassano, seguito ad una trentina di secondi da Matteo Radovan del Monte Giner, quindi Julian Brunner e Mauro Brigadoi del Team Futura. Tredicesimo il giovane Francesco Becchis, davanti al fratello Emanuele, con il fiemmese Nicola Morandini subito dietro.

In campo femminile, sulla distanza degli 8 km, ha primeggiato la vermigliana Cristina Delpero, che ha chiuso con il tempo di 46’59”23, precedendo Rossana Morè del Brianza Skiroll opo un arrivo allo sprint e una gara a controllarsi reciprocamente. Sul terzo gradino del podio è salita Milena Ghirardi dello Skiroll Monte Cervino, a 47 secondi di ritardo, quindi la bassanese Rosanna Costa.
La Coppa Italia al femminile è stata vinta da…

Nelle altre categorie da segnalare l’affermazione di Guido Masiero su Vittorio Torchitti sugli 8 km della categoria over 60, quindi Riccardo Lorenzo Masiero del Montebelluna e Giulia Cozzi del Bobbio fra gli juniores. Nella categoria allievi sui 3000 metri successo per Giacomo Missana del Monte Cervino e per Laura Mortagna del Montebelluna, quindi sui 2000 metri della categoria ragazzi per Giulia Leonardo del Monte Cervino e per Cristian Mosconi del Monte Giner fra i ragazzi. Fine fra gli esordienti hanno primeggiato Vittoria Cena del Monte Cervino e Maj Sedmak del Mladina Trieste.

Nella graduatoria per società affermazione del sodalizio organizzatore Team Hartmann con 6861 punti, davanti allo Skiroll Monte Cervino con 2911 e allo Sci club Montebelluna con 2872.
Grande soddisfazione per gli organizzatori capitanati da Bernardo Trabalzini, dal tracciatore Silvano Berlanda e da Enrico Coser, che grazie alla disponibilità del sindaco di Garniga Valerio Linardi e della direttrice dell’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi Elda Verones, hanno permesso la disputa di questo ultimo atto stagionale per una gara che vuole ritagliarsi un posto fisso nel calendario nazionale.

La classifica

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*