Per contattare la redazione di Italiaskiroll scrivi a: italiaskiroll@rocketmail.com

Sci di fondo: Di Centa e Scardoni si aggiudicano l’inseguimento di Dobbiaco

Jael Compagnoni - Virginia De Martin - Lucia Scardoni - Elisa Brocard - Debora Roncari Jael Compagnoni - Virginia De Martin - Lucia Scardoni - Elisa Brocard - Debora Roncari

Un Giorgio Di Centa (Cs Carabinieri) sorridente taglia il traguardo della prova ad inseguimento di Dobbiaco in solitaria, dopo 16” arrivano allo sprint Maicol Rastelli (Cs Esercito)  e Mattia Pellegrin (Fiamme Oro) ed è il valtellinese ad avere la meglio sul Trentino.

La prova ad inseguimento in pattinato, che teneva conto dei tempi della prova in tecnica classica di ieri, è partita alle 10:45 con Maicol Rastelli a cercare di far la lepre ma ad appena 9” è partito Mattia Pellegrin e ad 11” Giorgio Di Centa. Il gruppo si è presto compattato e hanno cercato di mantenere un ritmo sostenuto per non far rientrare Fabio Pasini, 4° ieri, distanziato di 37”. Dopo due giri con il trio di testa compatto, l’attacco di Di Centa è giunto in salita, gli inseguitori non riescono a tenergli testa e all’arrivo Di Centa ha 16”.9 di vantaggio su Maicol Rastelli che batte in volata Mattia Pellegrin.

Nella categoria femminile gara in solitaria per Lucia Scardoni (Fiamme Gialle) che vince davanti a Virginia De Martin Topranin (Forestale) distanziata di 30”3 e 3° Elisa Brocard (Cs Esercito) a 1’24”7.

Un plauso va allo Ski Club Dobbiaco che in collaborazione con lo Sportok Dobbiaco hanno preparato al meglio i percorsi che la prossima settimana ospiteranno la Coppa del Mondo.

Le dichiarazioni dei vincitori

Giorgio Di Centa

“Sono contento di questo inizio in Coppa Italia, ho fatto dei buoni risultati, l’idea è di fare queste prime gare di Coppa Italia per poi andare a correre nelle lunghe distanze la Fis Marathon Cup, nel mese di dicembre avevo messo in programma queste gare di Coppa Italia. La forma c’è, spero di mantenerla. Oggi è stata una gara non facile, eravamo in tre e siamo stati attenti a non far rientrare Pasini perché sappiamo che è molto veloce nel finale. Nell’ultimo giro ho cercato di fare un forcing regolare ma continuo sulla salita, mi è riuscito, in cima alla salita guadagnavo 10” circa. Dopo la gara tutto sembra facile ma in realtà non è stato proprio così, sono anche caduto in salita, ma ho puntato tutto sulle salite in falso piano dove sono riuscito a distanziare gli avversari. La prossima settimana sarò a Gressoney, il 17 gennaio inizia la Fis Marathlon Cup e da quel momento mi dedicherò in particolare alle lunghe distanze fino a fine stagione.”

Lucia Scardoni

“Ho iniziato bene la mia stagione, anche grazie ai primi punti in Coppa del Mondo, il percorso di Kusamo mi piace e sono molto contenta della prova sprint. Dalle altre gare mi aspettavo qualcosa in più. Nel prossimo weekend sarò nuovamente qui a Dobbiaco e spero di fare una bella gara in classico la 10 km visto che ieri ho avuto ottime sensazioni che spero di ritrovare anche domenica prossima. Qui il percorso mi piace, l’organizzazione l’ha preparata molto bene, le temperature sono basse e finalmente sembra inverno. Sarei contenta di qualificarmi per il Tour de Ski visto che quest’anno non vi sono altri appuntamenti importanti. ”

Dopo la seconda tappa di Coppa Italia ecco la situazione per quanto concerne i Leader di Coppa Italia Sportful:

Maicol Rastelli (Cs Esercito) Assoluta maschile
Elisa Brocard (Cs Esercito) Assoluta femminile
Matteo Tanel (Cs Esercito) Under 23 maschile
Jael Compagnoni (Sc Alta Valtellina) Under 23 femminile
Alex Andreola (Sc Alta Valtellina) Civili maschile
Jael Compagnoni (Sc Alta Valtellina) Civili femminile

La classifica

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*