Per contattare la redazione di Italiaskiroll scrivi a: italiaskiroll@rocketmail.com

Sci alpino: il Comitato Trentino e la Polizia di Stato di Moena a Igea Marina

Polizia di Stato sci alpino Polizia di Stato sci alpino

E’ stata una ‘prima’ in tutti i sensi. Compiere uno stage di allenamento al ‘mare’ per sciatori di valore, del presente come del futuro, provando così a tenere assieme giovani promesse e atleti già giunti in Coppa del Mondo e in Coppa Europa. Oggi, si può affermare tranquillamente che l’operazione sia riuscita. Si è chiuso pochi giorni fa, infatti, il raduno che ha visto, a Igea Marina, allenarsi, per una settimana, uomini e donne del comitato Trentino di sci alpino, i promettenti giovani del domani, e gli atleti di spicco, sempre di discesa, della Polizia di Stato di Moena, guidati dalle ‘punte di diamante’ Anna Hofer, Andrea Ballerin e Paolo Pangrazzi.

Il camp di allenamento è stato ospitato dall’hotel San Salvador della famiglia Poggi. Che, grazie alle proprie convenzioni con i gestori privati, ha messo a disposizione dei due gruppi anche una serie d’impianti, a partire dalla sala pesi dell’Athletic Center di Igea, fino al polo sportivo e tennis del parco, condotto dalla società ‘Venustas’. Gli allenamenti, oltre alle sedute di ‘carico’ in palestra, si sono caratterizzati poi per una lunga uscita mattutina in bicicletta nell’entroterra, in lavori sulla spiaggia, pure di acrobatica e in test sulla pista di atletica leggera, messa gentilmente a disposizione dal ‘Bellaria Calcio’. Soprattutto il pomeriggio, infine, interminabili sfide sui campi di beach volley e su quelli da tennis.

Soddisfatti entrambi i preparatori, Enrico Costa, della Polizia di Stato, un passato di caratura internazionale come atleta di bob e Luca Scarian, del Comitato Trentino. I ragazzi di Scarian, più giovani, si sono così potuti allenare vedendo da vicino come lavorano atleti che hanno già raggiunto palcoscenici importanti e indicativi come la Coppa del Mondo o la Coppa Europa.

Per i due tecnici, “il raduno è stato positivo, sia per la qualità degli allenamenti che si sono compiuti con gli impianti messi a disposizione, sia per quanto fornito a supporto dal ricettivo alberghiero”, così come era stato richiesto al procuratore sportivo Roberto Giovannini, presente in loco per seguire da vicino due giovani atleti del Comitato Trentino che il libero professionista ha sta preparando da mesi sul fronte della Programmazione Neuro Linguistica sportiva. Giovannini ha specificato: “Non sono mancati anche momenti di riflessione su nuove opportunità di sviluppo promozionali tra questi due gruppi e il territorio. Ricordo che l’hotel San Salvador è già testimonial, da anni, di atleti e tecnici in Coppa del Mondo di sci, sia nel fondo sia nel biathlon, E pure goliardici, come i divertimenti innescati in occasione del compleanno del preparatore Costa che hanno visto Anna Hofer come principale artefice della serata”.

La delegazione del Comitato Trentino di sci alpino era formata dagli atleti Matteo Scalet, Tommaso Papa, Alessio Fontanazzi, Gianluca Seri, Francesco Galdiolo, Michele Gasparini, Tommaso Nardi, Andrea Sartori e le ragazze Martina e Giulia Peterlini, Lavinia Marinozzi e Francesca Fanti, tutti agli ordini di Mirko Deflorian, allenatore responsabile del settore femminile, di Luca Scarian, preparatore atletico e di Matteo Guadagnini, direttore agonistico. La delegazione della Polizia di Stato di sci alpino, invece, era guidata dal preparatore Enrico Costa. Con lui gli atleti Anna Hofer, Melissa Perathoner, Roberta Melesi, Michela Speranzoni, Anika Anna Angriman, Francesco Romano, Andrea Ballerin, Paolo Pangrazzi, Pietro Franceschetti, Marco Manfrini e Andrea Chiesa.

Comitato Trentino sci alpino

Comitato Trentino sci alpino

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*